Si può indovinare un candidato vincente dai social? Forse no, ma è certo che se guardiamo i candidati Repubblicani alla Casa Bianca, le loro pagine social sono già messe in ordine di posizione, ma affrettatevi a leggere, possono cambiare velocemente...

 

DONALD TRUMP

Donald Trump, praticamente ha già vinto. Cambia copertina in base agli stati, è sempre luccicante e vincente e la parola WIN non manca mai. Cover diverse in base in base alle città anche su Facebook, mentre invece la foto profilo è sempre la stessa. Primo piano che sembra dire: "..zzo guardi?"
E per chi volesse concludere la lettura qui, lo invito a rilassarsi qui.

TED CRUZ

Ted Cruz è riuscito a raccogliere fondi per oltre 60mio di dollari (quindi grandi capacità) ma i sui social, (oltre all'inutile divisione di account da senatore e da candidato) è li, con una foto che sembra di quelle storiche ricolorate e con un'espressione che lo rende più simile a Bill Murray (noto solo io la somiglianza?) che ad un vincente. Stessa cover in entrambi i profili, ma foto diversa nel profilo Twitter, con la mano sembra dire: "Scusate....".

 

MARCO RUBIO

Marco Rubio sembra ancora non aver capito bene a cosa possano servire i social. Cover friendly, con una felpa grigia con il suo nome e bandierone americano sul fondo. Foto profilo di una bella risata. Nulla di male, ma lo si digerisce in fretta...

 

JOHN KASICH

John Kasich, fa il politico da una vita e si vede. Payoff nella foto profilo e foto da politico navigato come copertina. Il suo tempo è passato, la sua immagine anche, ma diamogli speranza, magari supera il 10%.

 

BEN CARSON

Ben Carson, il più fashion. Ha investito in un buon fotografo. Luci perfette, posa perfetta e anche post produzione perfetta. Tutto tanto perfetto che ha lasciato tutto uguale ovunque. Il problema è che sembra dire: "Io son qui che aspetto". Ed aspetta aspetta, è rimasto sotto il 10%.

 

JEB BUSH

Bush, sembra rendersi conto da solo che è difficile pensare di portare una terza volta il cognome Bush nella Casa Bianca, quindi buttato come cover una foto che sinceramente non ha nulla di giusto se non il fatto che nella stessa foto profilo c'è un Jeb Bush che saluta il Jeb Bush della cover. E infatti il 20 Febbraio ha detto "Ciao" alla corsa.

 

In conclusione, sembrerebbe che utilizzare bene i social, aiuti ad avvicinarsi alla White House, tant'è che l'ultimo ad aver utilizzato bene i media online, è seduto nello studio ovale, Frank Underwood.