Non scaccolatevi sui #social!

Sei in coda in auto, guardi nello specchietto retrovisore o ti volti verso l’automobilista accanto ed eccolo lì, intento a cercare un tesoro nella propria cavità nasale con la tranquillità di chi è convinto che “il mondo la fuori” non lo veda, perché lui è al sicuro nella sua fantastica auto magica che lo rende invisibile. Ovviamente, il provetto minatore, appena si rende conto di non essere invisibile, interrompe immediatamente gli scavi mostrando anche un certo imbarazzo. Ecco, questo è ciò che succede anche sui #social. Ma c’è una differenza sostanziale. Le tracce in auto non si vedono, sui #social…

Trovate un posizionamento, non una posizione.

È ironico come gli operatori di un mercato che ruota attorno alla progettazione e creazione di strategie pubblicitarie e di branding per le aziende siano incapaci di farlo per se stessi  e come globalmente tutte le agenzie di comunicazione abbiano lo stesso problema: sono noiose e sembrano tutte uguali senza il benché minimo (ed unico) posizionamento! Basta guardare i siti di alcune pubblicità per scoprirlo; le pagine sono quasi sempre dei copia e di lezioni di marketing identiche tra un sito e un altro. Ovvio che l’offerta più economica diventi l’unità di paragone se tutti offrono lo…

Ce l’abbiamo troppo grande.

Ho passato così tanto tempo a pensare cosa scrivere nella prima riga del post, per giustificare il titolo da umorismo adolescenziale, che alla fine mi conviene semplicemente scrivere che sto parlando dei siti internet ed ammettere a me stesso che la fase regressiva è iniziata. Internet ormai fa parte della nostra vita come l’automobile o il telefono e la nuova “evoluzione”, ormai già ben avviata, è quella del mobile. Si, perché il mobile è in crescita, Google ci conferma che le ricerche su mobile hanno superato il desktop e non a caso sempre Mr. G ha da poco implementato la ricerca “aiutando” i siti responsive a emergere. Insomma,…

Native Advertising, Augh!

Native Advertising è cool, suona bene, ma cos’è? Cosa significa? Perché Native? Tutti in questo periodo stanno parlando (e scrivendo di Native) eppure all’ultimo IAB Seminar la noia ha pervaso tutte le file, persino Montemagno ha fatto fatica a tenere sveglie le prime file (a parte quei rari momenti con interventi fortunatamente stonati rispetto al coro). Perché? Perché è stata semplicemente una gara nel cercare di spiegare “come ti ficco il contenuto a tradimento“. Ma perché? Penso che infondo, il tutto si possa tradurre con un semplice concetto, invece di complesse articolazioni verbali. “la pubblicità rompe le palle”…